Regionali, Granato (M5S): “Manovre nel centrodestra alle spalle della Santelli?”

«A chi fa e racconta la politica non è sfuggito che la candidata del centrodestra, Jole Santelli, ha saltato varie tappe elettorali e si è vista in giro piuttosto poco. Sarebbe giusto che ne chiarisse le ragioni all'elettorato, considerato che in un'intervista proprio l'aspirante governatrice ha parlato della propria salute, a mio parere con coraggio». Lo afferma, in una nota, la senatrice M5S Bianca Laura Granato, che prosegue: «Non sono passate sotto traccia osservazioni simili alle mie, benché più indirette e direi a tratti criptiche, da parte del commissario del Pd calabrese, Stefano Graziano, e da parte del candidato governatore della coalizione di centrosinistra, Pippo Callipo. Mi rendo conto che la situazione è delicata, perché sulla salute delle persone occorre mantenere riservatezza e avere tatto, umanità e misura».

«Non è mia intenzione – continua la parlamentare del Movimento 5 Stelle – alimentare congetture e sospetti, specie in questa fase finale della campagna elettorale per il rinnovo degli organi elettivi della Regione Calabria. Qui si pone, però, un problema democratico che non è peregrino, fermo restando il rispetto dovuto alla candidata Santelli. Infatti negli ambienti politici si rincorrono voci di mire di potere e palazzo, all'interno del centrodestra, alle spalle della stessa Santelli. Se queste voci fossero fondate, la collega parlamentare avrebbe tutta la mia solidarietà e vicinanza, ben al di là dell'appartenenza politica e del momento elettorale».

«Sarebbe giusto – conclude Granato – che gli elettori calabresi fossero rassicurati sulle condizioni di ciascun candidato governatore della Calabria e che all'interno dei singoli schieramenti non ci fossero atteggiamenti e comportamenti opportunistici a discapito dei rispettivi candidati».