Fase 3, Salvini: “In Toscana rischio infiltrazione della ‘ndrangheta è dietro l’angolo”

"A Firenze e in tante città turistiche della Toscana l'allarme mafia, camorra e 'ndrangheta è dietro l'angolo, perché se un imprenditore o un commerciante i soldi non li ottiene dallo Stato o dalle banche il rischio è che buona parte dei negozi, dei bar, dei ristoranti, degli alberghi o delle aziende vengano rilevati dalla malavita. Questo ovviamente io lo combatto con tutte le mie forze, però se lo Stato non fa il suo dovere, se le banche non fanno il loro dovere, il rischio mafia anche in Toscana c'è". Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, parlando con i giornalisti a Firenze, a margine del tour elettorale per le regionali in Toscana, a proposito del rischio di infiltrazioni della criminalità organizzata dopo il lockdown.