Catanzaro
 

Lamezia, Mascaro: "No al trasferimento della sede lametina della Abramo Customer Care"

"Già nel gennaio 2020, l'Amministrazione Comunale di Lamezia Terme aveva evidenziato la netta contrarietà al trasferimento della sede lametina della Abramo Customer Care in altre località, allora individuate in Cassiodoro e Settingiano". È quanto si legge in una nota del sindaco di Lamezia, Paolo Mascaro: "Oggi si apprende, da notizie circolanti sui social, che vi sarebbe la determinazione di chiudere al 30 giugno la sede lametina.

Appare superfluo ribadire che detta decisione sarà contrastata in ogni sede ed in ogni modo dall'Amministrazione Comunale rimanendo pienamente validi i motivi già esplicitati che evidenziavano come la centralità geografica di Lamezia Terme si presta in maniera ineguagliabile ad ospitare tanti lavoratori che provengono anche dalle zone limitrofe e da un ampio circondario comprendente la provincia cosentina.

Si ribadisce, quindi, - si legge ancora nella nota - che obiettivo prioritario deve essere il benessere dei tanti dipendenti che vedono di fatto a rischio il proprio posto di lavoro essendo impossibilitati a raggiungere altre sedi; né può oggi farsi forza della modalità lavorativa dello smart working, ben intuendosi che in futuro tale modalità, cessata l'emergenza Covid 19, potrà essere via via ridimensionata.

Si chiede, quindi, all'azienda di rivedere nell'immediatezza la decisione assunta e si chiede l'intervento tempestivo anche della Regione Calabria nell'adozione di provvedimenti atti a consentire il permanere della sede a Lamezia Terme; nel contempo, si garantisce sin d'ora ai lavoratori ed a tutte le forze sindacali il pieno appoggio ad ogni iniziativa che di comune accordo si deciderà di intraprendere a tutela piena di ogni diritto dei dipendenti e del giusto rispetto che merita il territorio lametino".