Settimana della Memoria, Grillo: “A Corigliano Rossano iniziative per far conoscere le tante e troppe storie di vittime invisibili”

"Far conoscere le tante e troppe storie di vittime invisibili di cui non si fa cenno nei libri della grande Storia. Costruirne memoria ed affidare alle future generazioni il racconto di una delle più brutte pagine dell'Umanità per impedire che, queste, si ripetano. – Da lunedì 27 a domenica 2 febbraio, a Corigliano – Rossano è la Settimana della Memoria, in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici nei campi di concentramento". È quanto fa sapere il presidente del Consiglio comunale di Corigliano Rossano, Marinella Grillo, che ha patrocinato il cartellone di eventi sostenuto dall'intera Assise ed organizzato con il mondo dell'associazionismo e della scuola, frutto della collaborazione tra l'assessore alla Città della Cultura e della Solidarietà Donatella Novellis e la Presidente della Commissione Cultura Alessia Alboresi.

Da Lunedì 27 le biblioteche comunali cittadine agevoleranno percorsi di lettura sul tema dell'Olocausto e della Shoah, mettendo a disposizione per la consultazione delle scuole i testi ed i volumi che affrontano l'argomento. Per info e prenotazioni visite è possibile contattare le due sedi ai numeri 0983529515 (Rossano) e 098383648 (Corigliano). Entrambe sono aperte dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13, martedì e giovedì anche dalle 15 alle ore 17.30.

Gli internati militari italiani: l'eroica figura del Colonnello Fabio Martucci. È, questo il titolo dell'incontro promosso con l'associazione Rossanesi nel Mondo Gennarino Scorza che si terrà alle ore 10 di Lunedì 27 nell'Auditorium Alessandro Amarelli.

Brundibar: nella città che Hitler regalò agli ebrei. Il racconto musicale a cura dell'Istituto Comprensivo Leonetti si terrà martedì 28 gennaio alle ore 17 nel Centro i Eccellenza e Giovedì 30 sempre alle ore 17 nell'auditorium del Liceo Scientifico, nell'area urbana di Rossano.

Venerdì 31 nel Salone degli Specchi del Castello Ducale risuoneranno le musiche della tradizione ebraica con Ahavà Rabbà Quartet. Il concerto si terrà alle ore 19,30.

Domenica 2 febbraio la Settimana della Memoria si chiuderà alle ore 18,30 nella Sala Rossa di Palazzo San Bernardino con l'incontro con Moni Ovadia. A dialogare con l'attore, drammaturgo e scrittore ebreo italiano ci sarà Marta Petrusewicz, docente di Storia Moderna all'Unical e assessore alla Cultura della Città di Rende.

Creato Venerdì, 24 Gennaio 2020 16:55