Esplosione cascina ad Alessandria, a Reggio Calabria bandiere mezz’asta per Nino Candido

Candido Nino nuovaLutto cittadino e bandiere a mezz'asta nelle sedi istituzionali di Reggio Calabria in occasione dei funerali di Antonino Candido, il vigile del fuoco reggino morto assieme a due colleghi nell'esplosione della cascina di Quargnento, nell'Alessandrino. Alle 11, in tutti gli uffici della citta', e' stato osservato un minuto di silenzio. "Un atto dovuto, doveroso, ma soprattutto sentito - ha detto il sindaco Giuseppe Falcomata' - nei confronti di Nino, un figlio della nostra terra, una storia come tante, ma soprattutto un ragazzo splendido, innamorato della vita, costretto ad andare via per lavorare, per potersi fare una famiglia, ma che rientrava a Reggio appena possibile. Nino e' rimasto ucciso a causa di una deflagrazione. Un atto dovuto anche per le circostanze. E questo ci deve far riflettere su quanto questi ragazzi siano esposti quotidianamente a rischi di questo tipo". Dopo quelli di Alessandria domani si terranno i funerali, a Reggio Calabria.