Reggio Calabria
 

Coronavirus, la casa di cura ‘Villa Elisa’ di Cinquefrondi: 113 tamponi negativi, positivo un operatore sanitario

medico tampone"Nella giornata di oggi abbiamo ricevuto gli ultimi esiti relativi agli screening Covid19 effettuati presso la Casa di Cura: su 114 tamponi complessivi, 113 sono risultati negativi e solo 1 positivo. Si tratta, come comunicato nei giorni scorsi, di un nostro operatore sanitario". A comunicarlo è la casa di cura 'Villa Elisa' di Cinquefrondi.

"Quest'ultimo, posto in regime di quarantena domiciliare obbligatoria, sta bene e non manifesta alcun sintomo. Gli auguriamo di rimettersi al più presto. Nessuna sintomatologia evidente – prosegue la nota della struttura - neanche tra i pazienti ricoverati e gli operatori sanitari in servizio. Poco fa si sono concluse le operazioni di sanificazione che hanno interessato l'intera struttura. Un'ulteriore misura di sicurezza adottata dalla Casa di Cura ai fini della prevenzione e che si aggiunge al piano di controllo già messo in atto alla fine di febbraio. Un piano efficace, ma che non può certamente dirsi risolutivo: continueremo a mettere in atto tutte le misure di prevenzione possibili, compiremo ogni sforzo necessario per tutelare la salute di pazienti e operatori.

"Ringraziamo – si legge ancora nella nota - tutti coloro i quali, in questi giorni, abbiano manifestato la loro vicinanza e offerto il loro sostegno: l'Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio Calabria, il Dipartimento della Prevenzione e tutto lo staff del Laboratorio che ha effettuato i tamponi; il Sindaco e l'Amministrazione Comunale di Cinquefrondi, per la collaborazione e la vicinanza dimostrateci, il Comandante e i Carabinieri della locale stazione che non hanno fatto mancare il loro supporto. Grazie ai nostri pazienti e alle loro famiglie per avere così pacatamente e responsabilmente atteso che la situazione si normalizzasse. Grazie a tutto il personale della Casa di Cura che anche in quest'occasione non si è smentito dimostrando ancora una volta grandi disponibilità, abnegazione, attaccamento alla struttura. Formulando, ancora una volta, gli auguri di pronta guarigione al nostro paziente risultato positivo al Covid19, vogliamo simbolicamente augurarla a quanti, positivi o meno a questo virus, siano infermi e stiano combattendo la loro battaglia contro una malattia.