Reggio Calabria
 

Platì (RC), il movimento “Liberi di Ricominciare” si prepara alle elezioni comunali

"Il Movimento Liberi di Ricominciare, dopo l'emergenza Covid, che ha sospeso le elezioni della Primavera scorsa, inizia oggi attraverso un confronto serrato, il percorso a tappe che vedrà coinvolte tutte le Zone del Paese.

Sarà il Territorio con i Cittadini a costruire il programma che risponderà alle esigenze territoriali.

Farà Tesoro dell'Esperienza pregressa per affrontare le diverse criticità del Nostro Territorio , dalla carenza Idrica per esigenze familiari ed irrigue, dalla viabilità precaria delle strade provinciali e comunali, con particolare attenzione alla Strada Ex SS 112 che collega Platì alla nostra amata Montagna ed al collegamento con le Frazioni, all'esigenza di riavviare il Servizio Civile per i Giovani dai 18 ai 29 anni ed al potenziamento dei servizi comunali, con processi moderni al fine di ottimizzare i processi necessari alla raccolta della spazzatura con attenzione, migliorando l'impiego delle risorse ottimizzando la raccolta ed i costi a carico dei Cittadini, adotteremo il PSC per lo sviluppo sostenibile del Territorio e doteremo il 95% min della popolazione delle Rete Fognante

Sostiene l'appello lanciato dalla Maggioranza dei nostri concittadini che chiede a gran voce il ritorno alle urne ed alla DEMOCRAZIA , interrotta a suo tempo, ma che oggi senza se e senza ma viene a gran voce rivendicata da Tutti quei Cittadini di Platì che hanno a cuore il Futuro della Comunità.

Il Movimento Liberi di Ricominciare è pronto a mettersi al Servizio del POPOLO , affinchè il Paese torni ad essere amministrato da un Sindaco e da un Consiglio Comunale democraticamente eletti, auspicando il ritorno della Democrazia a Platì già dalla prossima tornata elettorale.

Con passione, competenza, esperienza , professionalità ed entusiasmo il Movimento Liberi di Ricominciare è pronto a tornare alla guida dell'Amministrazione Comunale mettendosi al Servizio della Comunità". Lo scrive in una nota il movimento "Liberi di ricominciare".