Reggio Calabria
 

Motta San Giovanni: il Consiglio approva e aderisce al manifesto Anci giovani

Nella prima seduta post blocco a causa del Covid-19, il Gruppo Consiliare di minoranza "Valore Comune" del Comune di Motta San Giovanni, guadagna ben due significativi successi. "Riprendere da dove ci eravamo lasciati lo scorso 31 gennaio, ovvero la richiesta da parte mia – afferma la consigliera Ausonia V. Malara – di intraprendere un percorso virtuoso fatto di iniziative e programmi che mettano al centro i bisogni del cittadino e poter constatare di avere la fiducia della maggioranza, è stato motivo di felicità e orgoglio". I punti in questione sono rispettivamente: la richiesta di condividere il "Manifesto Anci Giovani" e l'apertura di un punto "Nati per leggere". Le due proposte, in una fase preliminare oggetto di esame e di studio con il capogruppo Giuseppe Benedetto ed il consigliere Massimo Cogliandro, -prosegue Malara- sono state poi sottoposte alla conferenza dei capigruppo che li ha inseriti al vaglio della massima assise, la quale, si è espressa con votazione favorevole e all'unanimità.

"Aderire al "Manifesto dei giovani amministratori italiani per un Italia sostenibile" è espressione di fiducia nei confronti di chi, come me – avanza Malara - e come i miei colleghi del comitato provinciale di Reggio Calabria ANCI GIOVANI del quale faccio parte con delega ai "Servizi Sociali" vuole fornire il proprio contributo per allargare lo sguardo oltre l'orizzonte, nella convinzione che sono i territori come il nostro, il luogo migliore per generare, sperimentare e mettere in pratica nuove idee". "Il manifesto - ci spiega la giovane consigliera - "nasce dall'esigenza di Sindaci, Assessori e Consiglieri under 35, di voler contribuire alla definizione di politiche in grado di garantire una crescita sostenibile dei nostri paesi. Lo scorso 6 e 7 settembre 2019 durante la X assemblea Nazionale ANCI GIOVANI tenutasi a Olbia, sono stati presentati le priorità sulle quali si intendono concentrare le azioni amministrative e che sono riassunti in nove punti focali: Uso sostenibile del suolo; Economia circolare; Transizione energetica; Adattamento ai cambiamenti climatici e riduzione del rischio; Qualità dell'aria e mobilità sostenibile; Qualità delle acque e approvvigionamento idrico; Ecosistemi, verde urbano e tutela della biodiversità; Monitoraggio ambientale e gestione dei dati; Educazione e partecipazione della cittadinanza e formazione degli amministratori.". "Poter affermare che, l'amministrazione comunale di Motta San Giovanni sposa a pieno le idee di ANCI GIOVANI condividendone il programma, è, a mio avviso – conclude Malara- espressione di voler perseguire quelle buone pratiche governative a ricaduta benefica sull'intero tessuto territoriale.